Finita l’era del “Google ricerca immagini”? Google Search non solo ricerca immagine ma le genera. Infatti ora puoi generare immagini AI direttamente dalla Ricerca Google, rendendo più semplice che mai evocare immagini dalle descrizioni testuali.

Da DALL-E a Google: il mondo delle immagini AI

I generatori di immagini AI dedicati, come DALL-E e Midjourney, hanno introdotto l’idea di creare immagini da descrizioni di testo. Con il tempo, molti altri strumenti e piattaforme hanno seguito questa tendenza, offrendo diverse soluzioni per creare immagini utilizzando l’intelligenza artificiale.

La ricerca Google entra in gioco

Ma cosa succede se potessi generare immagini AI direttamente nella Ricerca Google? Questa è esattamente l’innovazione che Google sta sperimentando con la sua funzionalità Search Generative Experience (SGE) basata sull’intelligenza artificiale.

Dare vita alle immagini nella ricerca Google

Google ha introdotto l’esperienza SGE nell’agosto del 2023, fornendo agli utenti risposte dirette alle loro domande direttamente dalla pagina di ricerca. Ora, Google ha ampliato ulteriormente le capacità di SGE, includendo la generazione di immagini AI.

Come funziona la generazione di immagini AI con Google

Per utilizzare questa funzionalità, è necessario attivare SGE, il che è possibile nella pagina Google Search Labs. Al momento, SGE è disponibile solo per i residenti negli Stati Uniti che abbiano almeno 18 anni.

Una volta attivato, puoi iniziare a creare immagini AI utilizzando SGE seguendo questi passaggi:

1. Avvia una ricerca con descrizione

Dirigiti su Google.com e inserisci una descrizione di ciò che desideri vedere nella barra di ricerca. Ad esempio, puoi scrivere “disegna l’immagine di un’auto volante.”

2. Visualizza le immagini generate

Premi “Invio” o clicca sull’icona di ricerca. Nella pagina dei risultati di ricerca, vedrai fino a quattro immagini generate corrispondenti alla tua descrizione.

3. Personalizza la tua immagine

Seleziona una qualsiasi delle immagini per visualizzare una versione estesa della tua query. Puoi anche apportare modifiche o aggiungere ulteriori dettagli alla tua richiesta, facendo clic sul pulsante “Modifica” nella vista dell’immagine espansa.

4. Scarica o esporta

Quando sei soddisfatto dell’immagine creata, puoi scaricarla toccando “Esporta” e scegliendo “Scarica.” In alternativa, puoi esportarla direttamente su Google Drive selezionando “Esporta” e “Google Drive.”

Suggerimenti per utilizzare SGE di Google

Per ottenere il massimo da questa funzionalità, ecco alcuni suggerimenti:

  • Struttura la tua query come un prompt: Google funziona ancora come un motore di ricerca standard, quindi inizia la tua query con verbi come “crea,” “disegna,” “genera,” ecc., per attivare il generatore di immagini AI di Google.
  • Divertiti e sii creativo: SGE non è solo uno strumento utile, ma anche un modo divertente per esplorare la tua immaginazione e creatività. Puoi provare a generare immagini divertenti, surreali o impossibili nella vita reale. Se hai bisogno di ispirazione, puoi consultare il nostro articolo sulle idee per l’arte dell’intelligenza artificiale.

La generazione di immagini AI è ora alla portata di tutti, grazie a questa innovativa funzionalità offerta dalla Ricerca Google. Sperimenta e crea le tue immagini AI direttamente dai testi che componi.

Resta aggiornato, iscriviti alla Newsletter di Dopstart

×