Home Blog Adwords Blog Offerta manuale AdWords. Come gestirla al meglio

Offerta manuale AdWords. Come gestirla al meglio

44
offerta manuale AdWords

Abbiamo già avuto modo di accennare alla offerta manuale AdWords nell’articolo precedente sulle strategie di offerta.

Approfondiamo ora meglio l’argomento.

A cosa serve impostare l’offerta manuale AdWords

A differenza dell’offerta automatica, l’offerta manuale AdWords offre il maggior controllo su quanto offrire per le impressioni, i click e le visualizzazioni di video, e quanto spendere al giorno.

Possiamo impostare un’offerta massima e Adwords farà in modo di rientrare in quella offerta da noi decisa.

Nell’impostazione dell’offerta manuale il nostro consulente AdWords tiene sempre conto della strategia di offerta che si vuole condurre per raggiungere determinati obiettivi.

Se l’obiettivo è vendere prodotti la strategia punta sul ricevere il maggior numero di click verso la pagina del prodotto o veicolare maggiori conversioni.

Se l’obiettivo è far visualizzare un annuncio video, la strategia è puntare sulla massima visibilità di quell’annuncio.

Quando impostare l’offerta manuale

Non è sempre utile e necessario impostare un’offerta manuale. In alcuni casi potrebbe andare meglio lasciar decidere ad AdWords l’impostazione dell’offerta e dunque procedere con offerta automatizzata.

Tuttavia l’offerta manuale risulta la scelta idonea quando:

  • Si vuole procedere con una campagna con piccolo budget pubblicitario
  • Quando si vuole massimizzare il controllo economico
  • Quando si vuole potenziare una campagna che si sta rilevando debole

Come scegliere l’offerta manuale AdWords

Il primo passo è tener ben presente l’obiettivo della campagna con riferimento al modello di costo scelto:

  • CPC manuale: nel costo per click si inserisce la somma massima che si è disposto a pagare per un click sull’annuncio. Si può pagare anche meno se l’asta lo permette.
  • CPV manuale: nel costo per visualizzazione si cerca di aumentare le visualizzazione dell’annuncio video impostando manualmente la somma massima che si è disposto a pagare per le visualizzazioni e altre interazioni video.
  • CPE manuale: è l’offerta massima che si è disposti a pagare per ogni acquisizione o interazione da parte dei clienti.
  • vCPM manuale: Anche in questo caso si indica la somma massima desiderata. Lo scopo è aumentare le visualizzazione dell’annuncio da parte di maggiori potenziali clienti possibili. E’ necessario ricordare che per essere considerato “visibile” un annuncio deve essere mostrato il 50% dell’annuncio per almeno un secondo se si tratta di un annuncio display e almeno due secondi se si tratta di un annuncio video.

Consigli utili quando si imposta l’offerta manuale

E’ importante tener bene sotto controllo ciò che si sta facendo. Quando si imposta un’offerta manuale è ancora più importante non sprecare soldi e spesso bisogna “aggiustare” la nostra offerta.

Per rendere efficace l’offerta manuale è importante:

  • utilizzare il monitoraggio delle conversioni anche su Google Analytics
  • decidere quanto offrire manualmente utilizzando il pianificatore di parole chiave di AdWords
  • non escludere la possibilità di utilizzare l’offerta manuale soltanto perché l’offerta automatizzata fa risparmiare tempo. Il tempo è denaro. Denaro perso, tempo perso.
  • ottimizzare le offerte manuali sulla base dei dati raccolti.