Google ha svelato diverse nuove funzionalità in arrivo per gli utenti Android, tra cui una più semplice condivisione tra dispositivi Android.

Al CES 2024, Google ha annunciato diverse nuove funzionalità Android che entusiasmeranno gli appassionati del mondo degli smartphone, includendo una funzionalità Quick Share tra tutti i dispositivi Android, l’espansione di Fast Pair a Chromecast e ad altri dispositivi Google TV, e la capacità di trasmettere TikTok dai telefoni ai dispositivi con Chromecast integrato.

Ecco tutte le nuove funzionalità Android di cui essere a conoscenza:

1. Quick Share

Al CES, Google ha annunciato una partnership con Samsung per unire le migliori soluzioni di condivisione e creare una soluzione cross-Android chiamata Quick Share. Gli utenti Samsung conosceranno già la funzionalità Quick Share (molto apprezzata), mentre gli utenti Android potrebbero o meno essere familiari con Nearby Share (meno conosciuta). Per offrire una soluzione migliore per tutti, le due aziende si sono unite (sotto il nome Quick Share di Samsung), integrando il meglio di entrambi i mondi.

Quick Share offrirà la condivisione di contenuti peer-to-peer su tutti i tipi di dispositivi (nell’ecosistema Android), come telefoni e persino Chromebook. Le aziende stanno anche collaborando con i produttori di PC per integrare Quick Share con i PC Windows come applicazione preinstallata. Quick Share semplificherà notevolmente ciò che Nearby Share già offre e sarà disponibile sui dispositivi a partire da febbraio.

2. Espansione del supporto Fast Pair

Fast Pair funziona in modo impeccabile con le cuffie Bluetooth su Android. Nel mese prossimo, Google prevede di espandere il supporto Fast Pair ad altri dispositivi, come Chromecast con Google TV e altri dispositivi Google TV (che verranno lanciati più avanti quest’anno).

3. Trasmissione a più App e dispositivi

Google si impegna per portare le capacità di trasmissione a più app e dispositivi. Da ora in poi, gli utenti Android possono trasmettere i contenuti di TikTok dal loro telefono ai dispositivi con Chromecast integrato.

E questo è solo l’inizio di questa rivoluzione per i creatori di contenuti. Ci sono anche più dispositivi pianificati con Chromecast integrato, come la serie TV LG del 2024 e persino LG Hospitality Healthcare, in modo che gli utenti possano trasmettere i loro contenuti alle TV nelle camere d’albergo senza dover effettuare l’accesso ad ogni app.

Inoltre, è in rollout una nuova funzionalità che consentirà agli utenti di spostare ciò che viene riprodotto su Spotify e YouTube Music da un compatibile Pixel Phone a un Pixel Tablet dockato.

4. Maggiore interoperabilità dei dispositivi con Matter

Con l’adozione sempre maggiore di dispositivi intelligenti, Google vuole garantire che i dispositivi di diverse aziende siano in grado di interagire. A tal fine, l’azienda continua ad abbracciare gli standard dell’industria e, con l’aiuto di Matter (un nuovo standard per le piattaforme smart home), le TV LG e alcuni dispositivi OS Google e Android TV agiranno presto come hub per Google Home.

5. App e servizi Google sempre più presenti nelle auto

Android Auto arriverà presto sulla Ford Mustang Mach-E e sulla F-150 Lightning. Inoltre, i veicoli elettrici compatibili con Android Auto potranno condividere informazioni sulla batteria in tempo reale con Google Maps per migliorare l’esperienza di guida fornendo un livello stimato della batteria all’arrivo a destinazione. Queste nuove funzionalità renderanno anche possibile stimare quanto tempo sarà necessario per caricare il veicolo.

Molti dei principali marchi di auto vedranno anche una migliore integrazione con app come Google Assistant e Google Play direttamente nel display dell’auto. Questa nuova aggiunta sarà implementata su marchi come Nissan, Lincoln e altri.

Resta aggiornato, iscriviti alla Newsletter di Dopstart

×