Maggior chiarezza sulle notifiche di modifiche a Google

Google ha recentemente fornito ulteriori dettagli sulla guida ai dati strutturati JobPosting, offrendo indicazioni più chiare su come inviare notifiche di modifiche alle pagine web e mantenere informato il motore di ricerca sulle nuove pagine.

Guida aggiornata per offerte di lavoro

La guida aggiornata mira a modificare i requisiti per garantire che Google sia adeguatamente informato sulle nuove pagine web e sulle modifiche a quelle esistenti.

Rivolta agli editori, la guida ai dati strutturati per le offerte di lavoro è progettata per migliorare la visibilità nei risultati di ricerca Google attraverso annunci di lavoro interattivi.

Notifiche efficaci per maggiore visibilità

Uno degli aspetti chiave di questa guida è la capacità di notificare a Google nuove pagine web di offerte di lavoro e le modifiche alle pagine esistenti.

Questo processo è cruciale per garantire che le offerte di lavoro più rilevanti siano facilmente accessibili nelle pagine dei risultati di ricerca (SERP).

Cambiamenti nelle Linee Guida per le notifiche a Google

La modifica principale riguarda la chiarezza nelle linee guida per le notifiche a Google.

In passato, la guida suggeriva di fare affidamento sull’API di indicizzazione “invece delle mappe dei siti” per notificare direttamente a Google le pagine che richiedevano una scansione immediata. Tuttavia, la guida aggiornata sottolinea l’importanza di utilizzare sia l’API di indicizzazione che le mappe dei siti.

Consigli chiari per gli editori

Le nuove linee guida recitano: “Tieni Google informato utilizzando l’API di indicizzazione e inviando una mappa del sito. Per gli URL delle offerte di lavoro, ti consigliamo di utilizzare l’API di indicizzazione anziché le mappe dei siti perché l’API di indicizzazione richiede a Googlebot di eseguire la scansione della tua pagina prima.

Questa modifica è significativa, eliminando l’apparente conflitto tra le due opzioni e consigliando agli editori di sfruttare entrambi gli strumenti. L’API di indicizzazione è raccomandata per la sua velocità, ma l’invio di una mappa del sito è altrettanto essenziale per coprire l’intero sito.

Ulteriori modifiche nelle Linee Guida

Oltre a questa modifica, altre revisioni includono la sostituzione di “Mantieni Google informato eseguendo una delle seguenti azioni:” con “Mantieni Google informato sui cambiamenti:”. Questo rende più chiaro che gli editori dovrebbero continuare a utilizzare una mappa del sito.

In conclusione, le recenti modifiche nella guida ai dati strutturati per le offerte di lavoro di Google forniscono agli editori un quadro più chiaro su come garantire una maggiore visibilità delle offerte di lavoro nei risultati di ricerca. Utilizzando l’API di indicizzazione insieme alle mappe dei siti, gli editori possono ottimizzare la notifica di nuove pagine e migliorare l’esperienza utente attraverso risultati di ricerca più precisi e tempestivi.