Il mondo della ricerca online sta vivendo una trasformazione significativa con l’avanzamento del “Sistema di Composizione delle Query,” come descritto nel brevetto US20230244657A1.

Anche se attualmente in sospeso, questo innovativo sistema potrebbe plasmare il futuro dei risultati di ricerca, portando ad un’esperienza utente più contestuale e intuitiva.

Contesto in evoluzione nei risultati di ricerca

La crescente contestualità dei risultati di ricerca è in cima alle priorità, e questo brevetto offre una soluzione avanzata per affrontare questa sfida.

Riconoscere il contesto di una query e dell’utente diventa cruciale per offrire risultati di ricerca più pertinenti e migliorare l’esperienza utente complessiva.

Sistema di composizione delle query: cos’è?

Il brevetto si focalizza su metodi, sistemi e apparati finalizzati a generare dati che descrivano cluster di contesto e le probabilità associate a essi.

Questi cluster si formano in base agli input delle query e al contesto associato a ciascun input.

Il sistema semplifica il processo di ricerca proponendo cluster di contesto pertinenti quando un utente avvia una ricerca, consentendo all’utente di selezionare una query senza digitare alcun carattere.

immagine brevetto google US20230244657A1
immagine brevetto google US20230244657A1

Processi chiave del sistema: elaborazione, selezione e visualizzazione

Il processo di elaborazione e raggruppamento dei dati è centrale, con il sistema che accede ai dati delle query di diversi utenti e li raggruppa in cluster di contesto in base al contesto e al contenuto degli input.

La determinazione della probabilità del cluster di contesto è fondamentale, calcolando la probabilità che un input di query appartenente a quel cluster venga selezionato dall’utente.

Dopo un evento utente (ad esempio, l’accesso a un motore di ricerca), il sistema seleziona un cluster di contesto in base al contesto del dispositivo dell’utente e alle probabilità calcolate. Questo cluster viene quindi visualizzato all’utente per la selezione, seguito da un elenco di query all’interno di quel cluster per ulteriori input.

Fattori chiave e implicazioni SEO

il Sistema di Composizione delle Query promette un futuro in cui la ricerca diventerà sempre più intuitiva, anticipando le esigenze degli utenti e offrendo risultati contestualmente rilevanti.

La SEO, di conseguenza, dovrà evolversi per abbracciare questa nuova era di interazione utente-query.

I fattori chiave del sistema includono il contesto di input, il contenuto degli input delle query e la probabilità del cluster di contesto. Questi fattori indicano la direzione verso una SEO più contestuale:

  • Concentrarsi sulla pertinenza contestuale: Le strategie SEO dovrebbero adattarsi per dare priorità ai contenuti che si allineano con i contesti dell’utente, come posizione e ora.
  • Migliore comprensione delle intenzioni dell’utente: La comprensione dei probabili cluster di contesto aiuta a personalizzare i contenuti in modo più accurato, rispecchiando le reali intenzioni dell’utente.
  • Adattamento alle ricerche senza query: La SEO deve prepararsi a scenari in cui agli utenti vengono forniti suggerimenti prima che digitino qualsiasi query, sottolineando l’importanza di essere inclusi in cluster di contesto pertinenti.

Resta aggiornato, iscriviti alla Newsletter di Dopstart

×