Nel costante sforzo di migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria e ottimizzare i processi medici, Google ha recentemente presentato MedML, un modello linguistico basato sull’intelligenza artificiale (IA) appositamente sviluppato per il settore sanitario.

Questo innovativo strumento, ora disponibile per i clienti Google Cloud negli Stati Uniti tramite la piattaforma Vertex AI, promette di rivoluzionare la pratica medica, alleggerendo il carico di lavoro del personale medico e migliorando la precisione diagnostica.

MedML: panoramica del modello linguistico AI

Google MedML si basa sul successo dei precedenti modelli linguistici AI, Med-PaLM e Med-PaLM 2, utilizzati per applicazioni mediche nel 2022 e 2023.

Secondo gli studi condotti da Google, MedML è costruito su Med-PaLM 2 e corrisponde approssimativamente al livello di conoscenza di uno specialista medico, come un oncologo o un ortopedico.

Questo modello linguistico è disponibile in due versioni negli Stati Uniti, ciascuna progettata per specifici casi d’uso.

Due modelli MedLM per diversi contesti

Il primo modello MedLM è progettato per compiti complessi, offrendo un’ampia gamma di funzionalità.

Al contrario, il secondo modello è di dimensioni medie ed è ideale per adattarsi a una varietà di attività, con la possibilità di essere messo a punto in base alle esigenze specifiche. Ad esempio, un modello potrebbe essere utilizzato per registrare i riepiloghi delle conversazioni dei pazienti, mentre un altro potrebbe essere più adatto per la ricerca sui farmaci.

Integrazione con Google Gemini

In un passo ulteriore verso l’espansione delle applicazioni dell’IA nel settore sanitario, Google prevede di integrare il suo nuovo modello di intelligenza artificiale, Gemini, nella suite MedLM nei prossimi mesi.

Ciò consentirà una gamma ancora più ampia di applicazioni, promuovendo ulteriormente l’efficienza e la versatilità di MedML.

Successi e applicazioni pratiche

Diverse aziende del settore medico hanno già sperimentato con successo MedML, ottenendo risultati significativi.

Ad esempio, l’app Augmedix ha implementato MedLM per generare automaticamente report dalle conversazioni medico-paziente registrate, semplificando il processo di documentazione.

Inoltre, l’AI BenchSci è stata ottimizzata attraverso la collaborazione con MedLM, accelerando la ricerca e lo sviluppo di medicinali e consentendo ai ricercatori di estrarre conoscenze da un vasto numero di esperimenti.

Con l’introduzione di Google MedML nel settore sanitario, l’IA si afferma sempre di più come un alleato prezioso per i professionisti medici, offrendo soluzioni innovative per migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria.

L’integrazione continua di tecnologie avanzate come Gemini promette di aprire nuove prospettive e di rendere MedML uno strumento ancora più versatile ed essenziale per la comunità medica.

Resta aggiornato, iscriviti alla Newsletter di Dopstart

×